Contributi per l’innovazione delle strutture turistico-ricettive marchigiane.

La Regione Marche ha recentemente emanato, a valere sul POR FESR 2014-20, un bando a favore dell’innovazione delle imprese operanti nel settore turistico-ricettivo del territorio regionale, con scadenza il 31 ottobre 2017.

Il Bando intende sostenere l’adeguamento ai seguenti disciplinari di prodotto: Family – Cultura – Trekking – Bike – Benessere – Business – Meeting – Sostenibilità ambientale – Accessibilità – Innovazione tecnologica – Miglioramento della classificazione alberghiera.

Ne riportiamo di seguito una sintesi.

POR MARCHE FESR 2014-2020 – Asse 3 – OS 8 – Azione 8.2

MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ, SOSTENIBILITÀ ED INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLE STRUTTURE RICETTIVE

Beneficiari

Possono partecipare al presente bando micro, piccole e medie imprese (MPMI), in forma singola appartenenti al comparto del turismo identificato dai seguenti codici ATECO 2007:

  • 55.10.00 Alberghi e strutture simili (inclusi gli alberghi diffusi e le dimore storiche);
  • 55.20.10 Villaggi turistici;
  • 55.20.5 Country house, esercizi di affittacamere; case ed appartamenti per vacanza e residence;
  • 55.30.00 Aree di campeggio.

Progetti ammissibili

Progetti di riqualificazione di strutture ricettive esistenti e già operanti, attraverso interventi di ristrutturazione, straordinaria manutenzione, restauro e risanamento conservativo e di ampliamento delle stesse, purché  preveda il raggiungimento di almeno uno degli obiettivi di seguito elencati:

  • adeguamento ai disciplinari di prodotto, approvati con DGR n. 994/2014
  • miglioramento dell’accessibilità
  • miglioramento della sostenibilità ambientale
  • innovazione tecnologica
  • miglioramento della classificazione (stelle).

Investimenti ammissibili ed agevolazioni

Tipologia investimento Contributo
A – LAVORI ED OPERE EDILI, COMPRESI GLI IMPIANTI 50%
B – BENI STRUMENTALI E ATTREZZATURE, COMPRESA LA DOTAZIONE INFORMATICA 40%
C – ARREDI (il cui coefficiente di ammortamento non deve superare il 12% annuo) 30%
D – ACQUISTO DI BENI IMMOBILI, TERRENI E FABBRICATI 20%
E – SPESE PER CONSULENZE ESTERNE 10%

Sono ammissibili le spese sostenute, con un minimo di Euro 50.000 e senza limiti massimi,  dal 01/01/2015 fino a 12 mesi dalla data di accettazione del contributo, salvo il caso di proroga debitamente autorizzata.

Al momento di presentazione della domanda di finanziamento i progetti non devono essere stati portati materialmente a termine.

Contributo massimo € 200.000 per ciascuna domanda.

Fondi disponibili: € 1.953.635

Scadenza: ore 12:00 del 31 ottobre 2017

ALTRE AGEVOLAZIONI

Le imprese turistiche possono altresì accedere ad altri bandi per contributi a fondo perduto fino al 100% per:
– la digitalizzazione
– la promozione sui mercati esteri
– la formazione del proprio personale
– lo sviluppo di partenariati e progetti europei
oltre al credito d’imposta (tax credit) per la riqualificazione ed all’accesso ai finanziamenti e mutui agevolati e garantiti dallo stato.

Per informazioni e consulenza

         

Fideas Srl © 2017. Tutti i diritti riservati. Partita IVA 01151630447 • Privacy Policy