SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI NELLE AREE COLPITE DAL SISMA

INVESTIMENTI AMMISSIBILI
Possono essere ammessi i progetti per la realizzazione di investimenti produttivi, finalizzati a:
a) creazione di una nuova unità produttiva;
b) ampliamento di un’unità produttiva esistente;
c) diversificazione della produzione mediante prodotti aggiuntivi;
d) ristrutturazione di un’unità produttiva esistente ;
e) acquisizione di un’unità produttiva esistente,
da concludersi entro 24 mesi dalla data di avvio del progetto.
Il costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni dovrà essere compreso tra un minimo di € 200.000 ed un massimo di € 5.000.000.

SOGGETTI BENEFICIARI
Possono partecipare al bando le imprese singole (micro, piccole, medie), con sede nei comuni colpiti dal sisma indicati nell’Allegato 1 del POR MARCHE FESR 2014-2020
– aventi i seguenti codici Ateco: C (tutti), E (solo 37.00.0, 38.1, 38.2, 38.3), F (tutti), H (52), J (solo 61, 62, 63, 63.1), M (solo 71, 72, 74), N (solo 82.92), S (solo 96.01.01),
– per progetti realizzati in comuni area cratere e limitrofi della Regione Marche.

SPESE AMMISSIBILI
a) suolo aziendale e sue sistemazioni nel limite del 10% dell’investimento complessivo ammissibile;
b) opere murarie ed assimilate, immobili destinati ad infrastrutture specifiche aziendali;
c) macchinari, impianti, ed attrezzature varie, nuovi di fabbrica ad eccezione di quanto previsto per gli investimenti di cui all’art. 3.1 lett e) strettamente necessari al ciclo di produzione/erogazione dei servizi;
d) programmi informatici, brevetti, licenze, know‐how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal progetto;
f) servizi di consulenza strettamente connessi al programma di investimento, nel limite del 5% dell’investimento complessivo ammissibile.

LOCALIZZAZIONE
– 87 Comuni del cratere sismico della Regione Marche.
– 13 Comuni limitrofi: Monsampolo Del Tronto, Monteprandone, Francavilla D’ete, Grottazzolina, Magliano Di Tenna, Monte Giberto, Monte San Pietrangeli, Montottone, Ponzano Di Fermo, Rapagnano, Torre San Patrizio, Appignano, Montecassiano.

CONTRIBUTI

I progetti, della durata massima di 24 mesi, possono beneficiare di un contributo a fondo perduto variabile dal 10% al 50% in regime di esenzione (Reg. 651) e/o del 60% in regime de minimis (Reg. 1407), sui seguenti costi ammissibili

SCADENZA E FONDI DISPONIBILI
VENERDÌ 5 OTTOBRE 2018, ore 12:00.
Fondi disponibili: Euro 10.000.000.

Fideas Srl © 2017. Tutti i diritti riservati. Partita IVA 01151630447 • Privacy Policy