16 milioni dalla Regione Marche al terzo settore per superare emergenza Covid19

La giunta regionale ha approvato il 15 giugno 2020 le prime misure comprese all’interno della manovra da 210 milioni di euro per il sostegno ai cittadini, alle imprese, ai professionisti colpiti dall’emergenza Covid-19.

Gli interventi previsti riguardano i seguebti settori:

  1. turismo e cultura
  2. infrastrutture e trasporti
  3. sostegno locazioni e mobilità
  4. servizi sociali ed educativi
  5. sanità
  6. agricoltura ed agroalimentare
  7. commercio, somministrazione alimenti e bevande, artigianato
  8.  informazione e comunicazione

In attesa della pubblicazione dei bandi ufficiali da parte dei relativi settori/servizi, riportiamo di seguito le tabelle con gli stanzaimenti e gli importi fissi dei contributi una tantum che la Regione Marche erogherà alle imprese ed enti operanti nel settore sociale edceducativo per far fronte all’emergenza economica connessa al Covid19.

SETTORE SOCIALE ED EDUCATIVO (Terzo Settore)

BENEFICIARI INTERVENTO PREVISTO CONTRIBUTO (eur)

Cooperative sociali di tipo A e B  iscritte all’Albo Regionale di cui alla L.R. 34/2001

 

Sportello aperto dal 18

al 28 giugno 2020

Contributi a fondo perduto per sostenere la ripresa delle attività legate al mondo della cooperazione sociale a seguito delle perturbazioni determinate dal periodo emergenziale, ai sensi della L.R. 20/2020 Per Cooperative Sociali di tipo A : budget complessivo € 2.000.000,00. Sono finanziate tutte le cooperative sociali che fanno domanda e le risorse saranno suddivise in proporzione al fatturato relativo al 2019, calcolato al netto delle entrate da convezioni con Enti del SSR. Contributo minimo €1.500, contributo massimo €100.000
Per Cooperative Sociali di tipo B: budget complessivo € 800.000,00. Sono finanziate tutte le cooperative sociali che fanno domanda e le risorse saranno suddivise in proporzione al numero di lavoratori svantaggiati inseriti a tempo determinato e indeterminato, con contratto a tempo pieno o part-time, al 31/05/2020. Contributo minimo
€1.500, contributo massimo €50.000
– Organizzazioni di Volontariato iscritte al Registro Regionale di cui alla L.R. 15/2012
– Associazioni di Promozione Sociale  iscritte al Registro Regionale, di cui alla L.R. 9/2004
– Associazioni di Promozione Sociale non iscritte al Registro Regionale ma aventi una sede regionale e affiliate ad una Associazione di Promozione Sociale  iscritta al Registro Nazionale in base al comma 3 articolo 7, legge 383/2000
Contributi a fondo perduto per sostenere la ripresa delle attività legate al mondo del volontariato e dell’associazionismo a seguito delle perturbazioni determinate dal periodo emergenziale, ai sensi della L.R. 20/2020 Budget complessivo € 2.000.000,00.
Sono finanziate tutte le organizzazioni e associazioni che fanno domanda e le risorse sono suddivise in proporzione al numero di soci al 31/12/2019, ai costi assicurativi dell’anno sociale 2019, alle entrate del 2019 calcolate al netto di quelle derivanti da convenzioni con enti del SSR. Contributo minimo €500, contributo massimo €5.000.
Persone in condizione di disabilità gravissima Contributi a fondo perduto per valorizzare il lavoro di cura dell’assistente famigliare – caregiver a favore del proprio familiare con disabilità gravissima Le risorse finanziarie pari ad € 3.000.000,00 per
l’annualità 2020 saranno trasferite in parti uguali ai medesimi beneficiari ammessi a finanziamento di cui alla DGR n. 1138/2019.
Servizi educativi per la prima infanzia (0-3 anni) non convenzionati Contributo a fondo perduto per sostenere i servizi educativi privati che assicurano una forma di welfare alle famiglie che consente anche di conciliare agevolmente l’attività lavorativa con la cura ed educazione dei figli. A favore dei servizi educativi privati, regolarmente autorizzati ed eventualmente accreditati di cui al §3 verrà riconosciuto un contributo forfettario di € 600,00 per ciascun bambino iscritto alla data del 01/02/2020.
Servizi educativi per la prima infanzia (0-3 anni) convenzionati Contributo a fondo perduto per sostenere i servizi educativi privati che assicurano una forma di welfare alle famiglie che consente anche di conciliare agevolmente l’attività lavorativa con la cura ed educazione dei figli. A favore di ciascuno dei servizi educativi per la prima infanzia di cui al precedente paragrafo § 3privati, regolarmente autorizzati, accreditati e convenzionati con i Comuni marchigiani, verrà riconosciuto un contributo forfettario di € 7.000,00.
In ogni caso è possibile la rimodulazione del contributo, rapportandolo al fondo disponibile ed alle domande ricevute.
Scuole dell’infanzia paritarie (3-6 anni) Contributo a fondo perduto per sostenere le scuole dell’infanzia paritarie Le risorse previste per le scuole dell’infanzia paritarie saranno ripartite fra tutte le scuole sulla base del numero delle sezioni, effettivamente funzionanti nell’anno scolastico 2019/20. Per le scuole con una sola sezione l’importo è incrementato del 25%, per le scuole con due sezioni l’importo va aumentato del 6,25%.
Scuole primarie parificate Contributo a fondo perduto per sostenere le scuole dell’infanzia paritarie Contributo unico forfettario di € 5.000,00 a favore
di ciascun Istituto richiedente.
In ogni caso sarà possibile una rimodulazione del contributo, rapportandolo al fondo disponibile ed alle domande ricevute.
Scuole paritarie di I e II grado Contributo a fondo perduto per sostenere le scuole dell’infanzia paritarie Contributo unico forfettario di € 5.000,00 a favore
di ciascun Istituto richiedente.
In ogni caso sarà possibile una rimodulazione del contributo, rapportandolo al fondo disponibile ed alle domande ricevute
Organizzazioni sportive Contributi a fondo perduto per sostenere le organizzazioni del mondo sportivo marchigiano, iscritte al registro CONI/CIPal fine di agevolare la ripartenza delle attività dello sport dilettantistico Fondo disponibile 4 milioni.
Il contributo sarà calcolato in modo proporzionale a quanto dichiarato dal destinatario del contributo, nel limite massimo di € 4.000,00.
L’ammontare delle risorse disponibile è ripartito tra le domande che risultano ammissibile sulla scorta  di una base comune a cui si addizionano le seguenti percentuali:
• 100 % per gli organismi sportivi associati CIP Marche alla data di pubblicazione dell’avviso
• 50 % per gli organismi sportivi che hanno settore giovanile (massimo under 18) che risulta prevalente rispetto ai tesserati complessivi
• 50 % per gli organismi sportivi che gestiscono impianti sportivi diversi da quelli natatori alla data del 31/12/2019
Funzione socioeducativa degli enti ecclesiastici tramite le attività di oratorio Contributi a fondo perduto per sostenere la  funzione socioeducativa degli Oratori parrocchiali, anche in relazione alla necessità di conciliare i tempi di lavoro con quelli familiari, agevolando il rientro al lavoro dei genitori Fondo disponibile pari ad € 800.000,00 ripartito
secondo i seguenti criteri:
– per il 70% proporzionalmente alla popolazione di età inferiore ai 18 anni residente nel territorio di competenza di ciascuna Diocesi (dato più recente disponibile);
territoriale delle Diocesi.

Fondi totali per il terzo settore:

Euro 15.831.448

Procedure e scadenze:

Un comunicato della regione Marche informa che le domande di contributo potranno essere caricate online su una piattaforma regionale dedicata al seguete indirizzo web  https://www.regione.marche.it/piattaforma210.html.

Le richieste potranno essere presentate per tutto il tempo di apertura della piattaforma.

 

Per informazioni e consulenza

FIDEAS SRL

Borgo Cappuccini 3

63073 OFFIDA (AP)

Tel. 0736 880843

E-mail: fideas@fideas.it 

Facebook: FideasSrlOffida

www.fideas.it

SMARTEAM SOCIETA’ COOPERATIVA

Via Calatafimi 44

63074 SAN BENEDETTO DEL TRONTO 

Tel. Mobile  351 8920860

E-mail: info@smarteam.net 

Facebook: Smarteam

www.smarteam.net

 

Fideas Srl © 2017. Tutti i diritti riservati. Partita IVA 01151630447 • Privacy Policy