Corsi liberi ed a catalogo Formica: nuove procedure e fondi per 5 milioni di Euro.

IL NUOVO CATALOGO FORMICA E LE RISORSE DISPONIBILI

La Giunta Regionale delle Marche su proposta dell’assessore al Lavoro, alla formazione e all’istruzione Loretta Bravi ha autorizzato i “corsi liberi” di formazione da inserire nel Catalogo regionale unico dell’offerta formativa a domanda individuale (FORM.I.CA formazione individuale a catalogo) corredati da un investimento di 5 milioni di euro per i voucher formativi.

I corsi liberi autorizzati (in base alla L.R. 16/90) sono azioni formative, che i soggetti pubblici o privati abilitati possono svolgere anche senza il sostegno di finanziamenti pubblici, e sono finalizzati al rilascio di attestati di qualifica, di specializzazione o di aggiornamento validi per il collocamento, o di attestati di idoneità e di abilitazione, previsti da normative nazionali, queste iniziative vanno comunque sempre autorizzate in base alle disposizioni regionali.

I corsi presenti nel Catalogo regionale dell’offerta formativa a domanda individuale (denominato FORM.I.CA.) si configurano come corsi liberi autorizzati, con un iter procedimentale, di fatto, “replicato” rispetto a quello di attuazione della L.R. 16/90. Pertanto la Regione Marche ha reputato opportuno adottare, in una logica di semplificazione amministrativa, una procedura unica di autorizzazione dei corsi di formazione che porta poi, come conclusione, all’ammissione al Catalogo regionale FORM.I.CA.

Il catalogo include due tipologie di corsi

  1. una per la formazione continua e
  2. la seconda per l’alta formazione post diploma e l’alta formazione post laurea.

e 5 sezioni territoriali (una per ogni provincia): Ancona, Pesaro-Urbino, Macerata, Ascoli Piceno e Fermo).

Sono 242 le strutture formative accreditate secondo il Dispositivo di Accreditamento degli Enti di Formazione Daform operanti in Regione che attendevano da tempo un intervento in questo senso e soprattutto ci sono i lavoratori, che hanno esigenza di qualificazione o riqualificazione professionale.

Entro la fine dell’anno la Regione Marche emanerà un avviso pubblico per la concessione di voucher formativi per un investimento complessivo di 5 milioni di euro delle risorse POR Fondo Sociale Europeo 2014-20 da utilizzare per i corsi autorizzati e inseriti nel Catalogo.

NUOVA PROCEDURA DI AUTORIZZAZIONE CORSI LIBERI ED A CATALOGO

Le domande di autorizzazione e di ammissione al Catalogo Regionale dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica senza soluzione di continuità alla Provincia di competenza territoriale.

L’autorizzazione all’attuazione dei progetti formativi avverrà con cadenza trimestrale: due mesi per la presentazione dei progetti e il mese successivo per il rilascio dell’autorizzazione e inserimento nel Catalogo regionale.

Il termine per la presentazione delle domande decorre dal 1° settembre 2017.

Possono presentare alla rispettiva Provincia domanda di autorizzazione a svolgere “corsi liberi” le strutture formative pubbliche o private con sede legale o operativa nelle Marche alla presentazione della domanda che risultino accreditate per la macro-tipologia “formazione superiore” o “formazione continua” o che abbiamo presentato la richiesta di accreditamento.

Sono esclusi dall’obbligo di accreditamento Daform le imprese, pubbliche e private, che svolgono attività formativa per i propri dipendenti e le aziende dove si realizzano stage e tirocini.

Non sono ammessi nel Catalogo Regionale, ma sono validi al fine del rilascio dell’autorizzazione da richiedere  in via esclusiva nella prima scadenza utile dell’anno e con i seguenti limiti, i corsi di seguito indicati: 

  • corsi per Operatore Socio Sanitario (OSS): ogni ente di formazione può presentare n. 1 corso all’anno per ogni sede di ciascun servizio territoriale della formazione.
  • corsi per Operatore di nidi domiciliari: si procederà all’autorizzazione di n. 1 corso di qualifica e n. 2 corsi di aggiornamento all’anno per ogni sede di ciascun servizi o territoriale della formazione. Per i progetti formativi relativi ai corsi per Operatore di nidi domiciliari verranno stilate ogni anno n. 5 graduatorie per i corsi di qualifica e n. 5 graduatorie per i corsi di aggiornamento.

I SERVIZI FIDEAS PER GLI ENTI DI FORMAZIONE

La Fideas, tramite proprio personale qualificato e certificato, offre ad imprese ed enti che svolgono o hanno intenzione di svolgere attività formative i seguenti servizi:

  • accreditamento Daform,
  • progettazione formativa,
  • euro-progettazione (*),
  • rendicontazione, 

a valere sui fondi regionale FSE ed UE a gestione diretta Erasmus+ (*).

(*) I servizi di euro-progettazione erogati dalla Fideas alle imprese possono godere di contributo 100% della Regione Marche tramite il bando voucher Euro-Progettazione a valere sul Fesr 2015-20. 

INFO E PUBBLICAZIONI

Per maggiori informazioni contattaci:

FIDEAS Srl
Borgo Cappuccini 3 – 63073 OFFIDA (AP)
Tel./Fax  (0736) 880843  – E-mail: fideas@topnet.it
Skipe: fideasinfo – Facebook: FideasSrlOffida – Website: www.fideas.it     

Oppure puoi anche consultare la nostra guida “Fondi europei nazionali e regionali per la formazione. Guida pratica per l’accesso ai contributi per la formazione ed alla loro  rendicontazione”.

Fideas Srl © 2017. Tutti i diritti riservati. Partita IVA 01151630447 • Privacy Policy