Bonus pubblicità dal 24 giugno 2017

FINALITA’

Con la presente misura si intendono incentivare investimenti incrementali in campagne pubblicitarie su quotidiani, periodici, e sulle radio e tv locali.  rispetto all’anno precedente per spingere maggiormente imprese e professionisti ad investire e per sostenere l’editoria.

OGGETTO DELL’AGEVOLAZIONE

L’articolo 57-bis del decreto 50/2017 introduce un contributo, sotto forma di credito d’imposta.  in favore delle imprese e dei lavoratori autonomi che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie quali:

  • sulla stampa quotidiana e periodica
  • sulle emittenti televisive
  • sulle emittenti radiofoniche locali, analogiche o digitali,
  • sulle testate giornalistiche online (*),

registrate in Tribunale e al ROC, ed il cui valore superi almeno dell’1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente.

SOGGETTI BENEFICIARI

I contribuenti che possono beneficiare del bonus investimenti pubblicitari, sono:

  • Lavoratori autonomi, ivi compresi i professionisti;
  • Imprese, di qualsiasi natura giuridica.

MISURA DELL’AGEVOLAZIONE E MODALITA’ DI ACCESSO

Il valore del credito d’imposta previsto dal DL 50/2017 è pari a:

  • 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative, per le quali è previsto un tetto massimo che sarà stabilito annualmente con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri;
  • 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati per tutti gli altri soggetti.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione previa istanza diretta al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Le modalità, i criteri di attuazione, gli investimenti che danno accesso al beneficio, i casi di esclusione, le procedure di concessione e di utilizzo del beneficio, la documentazione richiesta, l’effettuazione dei controlli saranno definiti con un futuro decreto MEF.

INVESTIMENTI 2017

Il collegato fiscale approvato dal Governo e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16/10/2017 dispone che le imprese e i lavoratori autonomi possono fruire del credito d’imposta anche per gli investimenti effettuati fin dal 24 giugno 2017 (*). Pertanto per l’anno 2017 il periodo di riferimento per il calcolo dell’incremento è dal 24 giugno-31 dicembre confrontato con lo stesso periodo del 2016.

BONUS PUBBLICITA’ E LIBERI PROFESSIONISTI

Il decreto attuativo dovrà stabilire nel dettaglio chi potrà beneficiarne ma attualmente pare che il bonus pubblicità verrà erogato ai professionisti con o senza Albo professionale. I professionisti con Albo dovranno attenersi alle regole in materia di pubblicità informativa stabilite dal D.P.R. n. 137 del 7 agosto 2012, con il quale viene autorizzata la pubblicità informativa che non sia ingannevole, equivoca o denigratoria su:

  • attività delle professionisti regolamentate;
  • specializzazioni e titoli posseduti;
  • struttura del proprio studio;
  • compensi richiesti per le prestazioni professionali.

(*) modifiche introdotte dall’art. 4 del  Decreto Legge Fiscale 2018 del 16.10.2017. 

Fideas Srl © 2017. Tutti i diritti riservati. Partita IVA 01151630447 • Privacy Policy