Contributi per l’avvio di attività in aree rurali e sisma dai GAL marchigiani

DAI GAL MARCHIGIANI UN AIUTO ALLO START-UP DI IMPRESE NELLE AREE RURALI ED AREE SISMA

I Gruppi di Azione Locale (GAL) Leader, finanziati dall’Unione Europea nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR), iniziano nel 2018 la loro operatività a valere sui fondi del settennio 2014-20, lanciando nuovi bandi per agevolare lo start-up e lo sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali con una particolare attenzione ai territori colpiti dal sisma.

I bandi dei GAL sono complementari ai bandi regionali in favore delle aree di crisi in quanto prevedono il finanziamento dell’avvio di nuove attività economiche extra-agricole diverse da quelle manifatturiere, quali:

  • attività indirizzate alla valorizzazione di beni culturali e ambientali, di beni artigianali, di beni agroalimentari,
  • attività impegnate nella realizzazione di servizi al turismo rurale e di servizi alla popolazione,
  • attività inerenti le ICT, attività informatiche ed elettroniche, e-commerce, ecc.,
  • l’artigianato artistico e di qualità.

 

I bandi del GAL Piceno

Il GAL Piceno è stato il primo ad emanare il bando (sottomisura 19.2.6.2.A.) relativo ad “aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per attività extra-agricole nelle zone rurali”, che costituisce una buona opportunità per chi voglia avviare una attività in tali territori.

L’aiuto viene concesso come premio in conto capitale di tipo forfettario che varia da un minimo di 25.000 fino ad un massimo di 40.000 euro, diversificato in base alla situazione socio economica delle aree in cui avviene l’avvio della nuova attività, facendo riferimento alla sua sede legale:

Aree Comuni GAL PICENO

(Comuni in area cratere sismico)

Contributo

 

Aree D e C3 area cratere Acquasanta Terme, Appignano del Tronto, Arquata del Tronto, Castignano, Comunanza, Force, Montedinove, Montegallo, Montemonaco, Palmiano, Roccafluvione, Rotella, Venarotta 40.000 Euro
Altre aree area cratere Castorano, Cossignano, Montalto delle Marche, Offida, 35.000 Euro
Altre aree Acquaviva Picena, Carassai, Cupra Marittima, Massignano, Montefiore dell’Aso, Ripatransone 25.000 Euro

I richiedenti non devono però essere o essere stati titolari di Partita Iva negli ultimi 12 mesi. Inoltre la costituzione dell’impresa e l’iscrizione alla CCIAA relativa alla nuova attività oggetto del piano di sviluppo aziendale debbono avvenire dopo la presentazione della domanda.

Altro bando attivo del GAL Piceno, teoricamente cumulabile e relativo alla sottomisura 19.2.6.4. “Servizi alla popolazione ed alle imprese”, dedicato a Micro imprese (meno di 10 addetti) già esistenti o di nuova costituzione,  iscritte al Registro Imprese CCIAA.

In questo caso il contributo è a fronte di investimenti da realizzare ed il contributo a fondo perduto copre sino al 60% dei costi sostenuti:

Categorie di spese % di contributo Comuni cratere sismico % di contributo Altri Comuni del Gal
Opere edili, impianti, sistemazioni esterne e spese generali 60% 50%
Dotazioni (arredi, attrezzature, strumenti, ecc.). 50% 40%

Entrambi i bandi prevedono che i contributi siano concessi in regime «de minimis» di cui al Reg. (UE) N. 1407/2013 e lo stesso termine di presentazione della domanda al 28 febbraio 2018.

I bandi degli altri GAL Marchigiani.

A seguire anche gli altri Gruppi di Azione Locale, quali il GAL Fermano ed il GAL Montefeltro hanno emanato analoghi bandi a valere sulla sottomisura 19.2.6.2.A. del loro Piano di Sviluppo Locale (PSL), ma agevolando non solo chi ancora deve costituire una impresa, ma anche imprese esistenti che avviano nuovi rami di attività.

Contributi Bando GAL Fermano

Scadenza: 19 aprile 2018


Aree
Comuni GAL FERMANO

(Comuni in area cratere sismico)

Contributo

 

Aree D e C3 area cratere Amandola, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montelparo, Santa Vittoria in Matenano, Smerillo 40.000 Euro
Altre aree area cratere Belmonte Piceno Falerone, Massa Fermana, Monsapietro Morico, Montappone, Monte Vidon Corrado, Montegiorgio, Monteleone di Fermo,  Ortezzano, Servigliano 35.000 Euro
Altre aree fuori dal cratere Altidona, Campofilone, Fermo, Francavilla d’Ete, Grottazzolina, Lapedona, Magliano di Tenna, Monte Giberto, Monte Rinaldo, Monte Vidon Combatte, Monterubbiano, Montottone, Moresco, Petritoli, Ponzano di Fermo, Rapagnano, Torre San Patrizio. 25.000 Euro

 

Contributi Bando GAL Montefeltro (che non ha comuni all’interno del cratere sismico)

Scadenza: 31 gennaio 2018


Aree
Comuni GAL MONTEFELTRO Contributo

 

Aree D e C3

 

Acqualagna, Apecchio, Auditore, Belforte all’Isauro, Borgo Pace, Cagli, Cantiano e Carpegna, Fermignano, Frontino, Lunano, Macerata Feltria, Mercatello sul Metauro, Mercatino Conca, Monte Cerignone, Monte Grimano, Montecopiolo, Peglio, Petriano, Piandimeleto, Pietrarubbia, Piobbico, Sant’Angelo in Vado, Sassocorvaro, Sassofeltrio, Tavoleto, Urbania, Urbino. 30.000 Euro
Altre aree

 

Isola del Piano, Montecalvo in Foglia, 25.000 Euro

Nelle prossime settimane sono previsti analoghi bandi negli altri 3 GAL marchigiani:

  • GAL Sibilla,
  • GAL Colli Esini – San Vicino e
  • GAL Flaminia Cesano.

Riepiloghiamo di seguito i fondi disponibili e le scadenze aperte di interesse per chi voglia avviare nuove attività nelle aree rurali e/o sisma:

GAL Misura Fondi disponibili Scadenza
GAL Montefeltro 19.2.6.2.A Euro 275.000 31 gennaio 2018
GAL Piceno 19.2.6.4. Euro 1.140.000 (*) 28 febbraio 2018
GAL Piceno 19.2.6.2.A Euro 100.000 (*) 28 febbraio 2018
GAL Fermano 19.2.6.2.A Euro 250.000 (*) 19 aprile 2018

(*) per i GAL con Comuni inclusi nel cratere sismico è previsto un rifinanziamento aggiuntivo in corso di approvazione a Bruxelles.

 

Per maggiori informazioni contattare: FIDEAS SRL, Borgo Cappuccini n. 3, 63073 Offida (AP), Tel. 0736/880843, Email: fideas@topnet.it, Web: www.fideas.it,  Pagina Facebook: FideasSrlOffida.


 

Fideas Srl © 2017. Tutti i diritti riservati. Partita IVA 01151630447 • Privacy Policy